News

Aggiorniamo i dati riguardanti il nostro erbario all’inizio del 2014.

Le piante censite medicamentose, tossiche, magiche e mangerecce sono oltre 200.

Danusia -Presidente dell’Associazione GEART- nel 2013 ha iniziato a condurre conferenze sui temi della permacultura, orti sinergici e biodinamici e sulle erbe spontanee  olre i confini regionali presso realtà simili a Geart.

in seguito alcune foto fatte presso l’associazione “oltrebosco”nel Biellese durante l’evento i teatri di paglia.

DSC_0397

DSC_0400

 

DSC_0399

———————————————————————————————–

Le news di Geart

L’erbario e le piante selvatiche di GEART
100 e più specie……

L’Associazione GEART è felice di comunicare che a fine anno 2012 attraverso uno studio attento e analitico distribuito nelle diverse stagioni dell’anno ha censito presso la propria sede e nei dintorni oltre 100 specie tra piante selvatiche, commestibili e medicamentose. Un patrimonio quello delle erbe spesso sconosciuto dagli stessi abitanti del territorio. L’Appennino è ricco di piante medicinali autoctone, imparare a riconoscerle serve anche a salvaguardarle dall’estinzione. Le grandi estensioni di campi coltivati e diserbati chimicamente sono un serio problema per la diffusione delle piante della salute che ovviamente radicano e si propagano nella loro vasta varietà soprattutto in terreni incolti da diversi anni o coltivati con metodi non invasivi e soprattutto Bio.

Obiettivo dell’associazione GEART è quello di riuscire a trasmettere attraverso conferenze, incontri sul campo, laboratori itineranti e altro la conoscenza delle piante della terra dove abitiamo, rendere didattico (con cartellini esplicativi e percorsi studiati ad hoc) l’orto giardino e l’erbario presso la propria sede operativa. Catalogare, studiare e arricchire sempre più l’elenco delle piante medicamentose presenti sul territorio appenninico è l’altro obiettivo che GEART si prefigge affinché adulti, appassionati, scuole possano avere un luogo di riferimento per apprendere le tematiche delle piante autoctone .
.
Attraverso incontri strutturati di 1 o due giorni si possono raccogliere, fotografare, catalogare, cucinare e trasformare le piante raccolte, imparare il loro utilizzo per la cura personale e dei propri cari.
Gli incontri sul tema “le piante della salute selvatiche commestibili” sono stati pensati anche itineranti (con sopralluogo preliminare all’incontro didattico) possono quindi trasferirsi in varie zone della Regione Emilia Romagna presso associazioni, scuole, centri di educazione ambientale, aziende e agriturismi.

Geart offre inoltre la possibilità -a chi lo desidera- di seguire un programma di approfondimento sulle erbe distribuito durante l’arco di un anno attraverso vari incontri da definire con i coordinatori del corso .

Per ricevere ulteriori informazioni e- mail assculturalegeart@gmail.com
Cell. 3334239255 051 6706320
Danusia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 4 =